Territorio, ambiente e sicurezza

SICUREZZA

Vigile di quartiere

Creeremo la figura del Vigile di Quartiere per favorire un rapporto più diretto di collaborazione tra i cittadini e le forze dell’ordine locale.

Il terzo turno della polizia locale

Vogliamo promuovere l’estensione del servizio di Polizia locale ad un terzo turno attraverso convenzioni con le polizie locali dei Comuni limitrofi e un coordinamento coi Carabinieri.

Polizia Locale: più mezzi, più agenti

Continuerà l’impegno assunto in questi anni di incrementare la dotazione di nuovi automezzi, di nuovi strumenti, di agenti, di formazione e di collaborazione con le altre Polizie Locali per un miglior controllo del territorio.

Estensione della videosorveglianza a tutti i quartieri

Verrà ampliata la telesorveglianza, in integrazione alle 40 videocamere di sorveglianza di cui è già stata dotata la città, a favore di una copertura graduale di tutti i quartieri.

Promozione dei Volontari per la sicurezza

Vogliamo coinvolgere e sostenere le associazioni d’arma in congedo per potenziare le attività di controllo del territorio e di presidio volontario e civico.

Collaborazione tra vicini nella sorveglianza di case e vie

Avvio del progetto di “Controllo di Vicinato” in alcune vie della città, in collaborazione con comitati di quartiere ed associazioni già attive sul territorio che promuovono questo metodo di auto organizzazione tra vicini di casa. Il controllo di vicinato è un buon deterrente a reati particolarmente odiosi come i furti in casa e le truffe agli anziani, attraverso l’allenamento a riconoscere alcuni segnali di potenziale pericolo, la conoscenza tra vicini, la condivisione di informazioni e la collaborazione con le forze dell’ordine.

Contrasto alla violenza sessuale e domestica

Creeremo uno sportello contro la violenza di genere e un’area specializzata per la raccolta delle denunce di violenza sessuale e domestica da parte della Polizia locale.

TERRITORIO

Recuperare gli edifici dismessi

Lavoreremo per incentivare il recupero degli edifici esistenti attraverso incentivi sugli oneri di urbanizzazione e una rivalutazione degli importi per la monetizzazione delle aree standard nella città esistente.

Stop alle barriere architettoniche

Realizzeremo il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, per una città più accessibile per tutti, proseguendo e integrando il lavoro che ha fornito di giochi per disabili i parchi.

Nuovi collegamenti per la frazione Riva

Aumenteremo i servizi nella zona ovest (frazione Riva e via Mattei) agendo sulla viabilità e sull’offerta di nuovi spazi per funzioni a servizio dei cittadini. Miglioreremo l’accessibilità dell’area anche mediante la revisione del progetto di collegamento con Cassina de’ Pecchi, per dare un nuovo accesso alla città.

Nuova vita a Mulino Vecchio

Mulino Vecchio è uno degli edifici storici di pregio della città. Ci impegneremo a renderlo agibile attraverso un recupero che sia rispettoso ed in grado di riproporne l’antico uso a scopi didattici, valorizzando anche la laterale roggia Bescapera che può costituire una fonte di energia utile al risparmio energetico della nuova destinazione.

AMBIENTE

Distretto agricolo: un’occasione di rilancio del lavoro

L’agricoltura è sempre stata parte importante del lavoro a Gorgonzola e dovrà tornare ad esserlo. Per questo attiveremo sinergie con promotori di iniziative già presenti sul
territorio o in via di sviluppo quale il distretto agricolo Adda Martesana, promuoveremo interventi per recuperare la tradizione agricola e gastronomica esistente, la promozione di un programma di coordinamento con i comuni circostanti per lo sviluppo di agricoltura periurbana. Obiettivo è creare, con i giovani imprenditori e le PMI innovative del settore agroalimentare, un ecosistema innovativo che colleghi tutte le parti interessate a livello territoriale in relazione ai temi dello sviluppo agro-economico.

Cibo a km 0

Vogliamo sostenere la produzione e consumo di cibo “a chilometro zero” attraverso una serie di azioni, tra cui la vendita diretta dei prodotti locali in appositi spazi nei mercati, in alcuni negozi di vicinato e in occasioni delle grandi feste cittadine.

Un parco agroalimentare

Nelle aree nord vogliamo sviluppare un progetto per realizzare un parco agroalimentare di scala metropolitana, nel quale attivare la filiera corta del nostro territorio, attraverso la rete di agricoltori locali e con il coinvolgimento degli istituti di formazione.

Dare vita al parco Molgora

Svilupperemo un progetto ambientale lungo il torrente Molgora, il cui ingresso sarà in prossimità della stazione della M2 di Villa Pompea, per la quale proporremo la ridenominazione in “Parco Molgora”, che consenta di realizzare una pista ciclabile per mettere in collegamento l’asse della Martesana con il circuito ciclabile del Villoresi a Nord.

Il parco della Martesana

Vogliamo realizzare, insieme ai Comuni aderenti, il PLIS Martesana, un progetto di parco sovracomunale che tutela le aree libere presenti lungo tutto l’asse del canale, da Vimodrone a Cassano d’Adda.

Manutenzioni straordinarie dei parchi della città

Continueremo l’azione manutentiva iniziata negli ultimi anni in tutti i parchi di quartieri con nuovi giochi, nuove alberature, nuovi spazi aggregativi.

Rifiuti: meno sprechi, meno paghi

Introdurremo progressivamente la tariffa puntuale a tutte le utenze cittadine domestiche e non domestiche, garantendo così un più equo pagamento della tariffa per lo smaltimento dei rifiuti.

Una nuova piattaforma ecologica

Realizzeremo la nuova piattaforma ecologica, con un sistema di accesso informatizzato e un monitoraggio puntuale sul materiale conferito in piattaforma.

Lavaggio strade senza divieto di sosta

Vogliamo sperimentare un sistema di lavaggio strade con mezzi dotati di lancia ad acqua che consenta di non dover più spostare le auto dai parcheggi stradali.

Illuminazione a LED

Renderemo l’impianto di illuminazione più efficiente, con la sostituzione di tutti i corpi illuminanti esistenti con nuovi a tecnologia Led di ultima generazione, con regolazione dell’intensità luminosa e equipaggiate, dove possibile, con sistemi di telecontrollo esterni o per soluzioni “Smart City”; di nuova generazione.

Gorgonzola: bene comune

Daremo vita al progetto Beni Comuni che permetterà alle cittadine e ai cittadini di attivarsi per la gestione di alcuni beni comuni (es. parchetti, locali, aiuole, ecc). Questi progetti fanno sentire come “propria” la via in cui si vive o si lavora e quindi rende più attenti alla qualità dei lavori che vi vengono svolti, all’arredo che vi viene collocato, alla pulizia che vi viene effettuata. Queste iniziative permetteranno di far nascere altre iniziative collaborative come il sostegno tra vicini di casa, il prestito di oggetti o la mutua sorveglianza degli appartamenti d’estate.

Aprire parco Serbelloni

Vogliamo aprire alla città il parco dell’Ospedale e garantire l’accesso alla torre belvedere della villa Serbelloni in particolari occasioni e ricorrenze, oltre a prevedere l’illuminazione del complesso.

Per una città a misura degli amici animali

Verrà rilanciata l’attività dello Sportello dei Diritti degli Animali e aumenteremo il numero di aree verdi riservate a loro (“aree cani”) su tutto il territorio della città, prestando attenzione alle diverse taglie. Verranno proposte iniziative di carattere culturale legate al tema delle migliori modalità per vivere con gli animali domestici.

MOBILITA’

Migliorare l’attraversamento nord-sud

Abbiamo l’obiettivo di superare lo storico problema di attraversamento nord/sud del nostro territorio attraverso la costruzione di un sistema ciclopedonale, attraverso il
Piano della Mobilità sostenibile.

Migliorare il collegamento con il cimitero

Collegare il nuovo cimitero con la città a sud della metropolitana, attraverso l’individuazione e la realizzazione di percorsi ciclopedonali e il potenziamento delle corse del trasporto pubblico locale.

Una ciclabile sulla Martesana

Vogliamo collegare il sistema ciclabile di Gorgonzola con la pista ciclabile dell’Alzaia Martesana e con le piste ciclabili dei Comuni vicini. Un sistema per creare turismo, incentivare il commercio e l’economia locale.

A scuola in bici e a piedi

Proseguiremo la felice esperienza del Piedibus (a scuola a piedi) per i bambini della scuola primaria e sperimenteremo il Bicibus (a scuola in bici) per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

Riqualificare tutte le fermate MM2

L’obiettivo è riqualificare, in sinergia con il Comune di Milano, le fermate della MM2 di Villa Pompea e di Cascina Antonietta, a partire dalla dotazione di ascensori e scale mobili, dopo l’intervento che verrà fatto sulla stazione di Gorgonzola grazie al Bando riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie.

Integrazione bicicletta-metropolitana

Realizzeremo una ciclostazione e un punto di bike-sharing presso la fermata di Villa Pompea, che vorremmo ri-denominare “Parco Molgora” per renderla la porta di accesso a un sistema ciclopedonale che collega il parco dell’Alzaia Martesana con il sistema ciclabile del Villoresi.

Ti potrebbero interessare